24-11-2011-Comunicato Movimento 5 Stelle - Collina torinese come la Val Susa

24-11-2011-Comunicato Movimento 5 Stelle

Collina torinese come la Valsusa.

La Regione Piemonte mette le mani avanti sul progetto della bretella autostradale tra Santena e Gassino, chiamata impropriamente Tangenziale Est, dal costo base di 1 miliardo. 
"Quattro sindaci si dice vogliano salire sulle barricate, vogliamo sperare che non siano barricate aggirabili da qualche mancetta compensativa.

 

Si parla già di costruire un Osservatorio Tecnico-Persuasivo sul modello dell'orwelliano osservatorio valsusino, quello che millanta consenso inesistente da parte dei sindaci e delle popolazioni locali e che invita i Comuni di un'altra valle (Val Sangone) purchè favorevoli all'opera e poco propensi alla discussione.  

Ci viene sempre da sorridere (amaramente) quando la Provincia si impegna in eventi per il blocco del consumo di territorio - una vera emergenza territoriale in Provincia di Torino - per poi portare avanti politiche che vanno in direzione diametralmente opposta. Schizofrenia? Calcolo politico? Schiavitù lobbistica?

Ci stupisce come, nonostante i risultati negativi derivanti dagli studi di previsione di traffico - l'opera potrebbe drenare appena il 5% di traffico, diventando poco più che una camionale, visto che non ha uscite verso Torino - la politica continui a ribadirne la assoluta necessità al punto di cercare accordi con Ativa, garantendole a fronte della rinuncia dell'aumento dei pedaggi sulle tratte esistenti, la concessione della futura bretella. 

Costerebbe un decimo la quarta corsia della tangenziale e costerebbe ancora meno, anche in termini di impatti, far lavorare i mobility manager sulle aziende con più di 300 dipendenti: ma forse sarebbe chiedere troppo?"

 


Davide Bono - Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 25 Novembre 2011 12:23 )

Cerca