Il conte Saitta-Mascetti, le sue guerre e i conti (della serva) - cap 2

Il conte Saitta-Mascetti, le sue guerre e i conti (della serva) 

Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia, ex-vicepresidente della Banca Mondiale (poi entrato in fortissimo dissidio con la stessa), nonché partecipante (un paio di mesi fa) ad una conferenza stampa con il nostro primo ministro “tecnico” Monti (che lo chiamava familiarmente  “Jo”) ha valutato in 3.000 miliardi di dollari (v. Stiglitz e  Bilmes,  La guerra da tremila miliardi di dollari, Einaudi, 2009) il costo dell’aggressione perpetrata dalla cricca neo-con Bush-Cheney  & Co ai danni dell’Iraq e dell’Afghanistan.

Un costo astronomico, che peserà  sui contribuenti americani (quelli che secondo la dottrina liberista dovrebbero essere sollevati il più possibile dall’odioso peso delle tasse imposte dall’odioso governo) per molti decenni a venire. All’astronomica cifra Stiglitz e Linda Bilmes sono infatti arrivati conteggiando non soltanto i costi militari diretti  delle operazioni, ma anche, ad esempio, i costi delle pensioni di guerra e di  invalidità che dovranno essere erogate sinché gli aventi diritto saranno vivi, i costi dell’assistenza sanitaria e psichiatrica a quelli che sono tornati dalla guerra  “fuori di testa”, i costi delle  pensioni a vedove ed orfani, ecc.

 

Leggi tutto...

 

Il conte Saitta-Mascetti della Cisterna alla guerra, anzi alle guerre - cap 1

Il conte Saitta-Mascetti della Cisterna alla guerra, anzi alle guerre 

Incredibile!  Chi se lo sarebbe mai aspettato da un personaggio così posato, istituzionale e “politicamente corretto” come lui? Eppure é successo: nel giro di pochi giorni l’ineffabile conte (un po’decaduto, ma pur sempre conte) Saitta-Mascetti della Cisterna  è riuscito a trovarsi coinvolto non in una, ma in ben due guerre. 

Nella prima, che possiamo chiamare la guerra delle risorse,  c’é entrato di sua iniziativa, anzi è stato proprio lui a dichiararla, minacciando il governo (ma i veri  minacciati erano in realtà i ragazzi che vanno a scuola  e le loro famiglie) di chiudere le scuole anzitempo per mancanza del pecunio  necessario a pagare il riscaldamento, in seguito ai tagli apportati ai bilanci provinciali dal governo stesso (quello dei  “tecnici”).  Un atteggiamento così aggressivo da costargli un richiamo del ministro competente a tenere un “atteggiamento più consono al suo ruolo istituzionale”.

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 27 Novembre 2012 06:24 )

Leggi tutto...

 

Corriere di Chieri del 02/11/2012- Scritta notangest a Marentino

Corriere di Chieri del 02/11/2012- Scritta notangest su murale a Marentino

In merito alle scritte di Marentino.

Ringrazio il Corriere di Chieri (pg.28 del 2/11/12) che mi ha permesso di vedere in fotografia il murales di Marentino. Con tutto il rispetto per coloro che lo hanno dipinto, nutro qualche perplessità sul soggetto: “la sexy ape”, ma questo non c’entra con la discussione in atto, è solo una mia opinione.

Non è invece una mia opinione, ma fatto comprovato da documenti, che il signor Gianluigi Cochis, sindaco della città di Marentino, che imbufalito afferma la sua disponibilità a una discussione faccia a faccia, insinuando che il Comitato NOTANGEST si nasconda nella notte o nel buio, tramando chissà quali nefande azioni, forse non rammenta quanto scritto tempo fa.

Vorrei ricordare a tutti e al signor sindaco in particolare che nel giugno del 2008 ad una lettera del Coordinamento NOTANGEST che chiedeva semplicemente un incontro e che fosse data informazione ai cittadini marentinesi sulla nefasta opera, rispose in tono arrogante:

”… sarà nostro dovere informare i nostri concittadini ….

Non ritengo per ora aprire tavoli di confronto con l’organizzazione da Lei rappresentata e neppure informarla sulla posizione portata al tavolo di pilotaggio e tanto meno le motivazioni; ma se mai, ed è cosa già fatta, informeremo il mio Consiglio, esponente sovrano dei cittadini di Marentino”

Che dire, giudicate voi. Spero almeno, che quanto affermato nella risposta alla nostra lettera sia stato realmente fatto.
Questo dovrebbero dircelo le cittadine e i cittadini di Marentino.

I documenti sono pubblicati nel nostro sito www.notangest.135.it :

- La lettera inviata dal Coordinamento NOTANGEST a giugno del 2008

- La sollecita risposta del sindaco Cochis

Chiudo e ribadisco che nessuna responsabilità del fatto può essere addossata al Comitato che da anni persegue la strada dell’informazione e di democratiche iniziative. Nello stesso tempo penso che nel momento in cui le istituzioni e gli amministratori neghino palesemente qualsiasi spazio democratico di discussione su questioni prioritarie per la popolazione, sia lecito l’utilizzo di altri mezzi per rendere noto un messaggio, un’idea o una comunicazione. Bandiere, striscioni, manifestazioni e scritte, non esclusi.

Vorrei poi precisare infine, che il Comitato non può sapere cosa, i cittadini stanchi del silenzio delle istituzioni riguardo la tangest, vogliano fare, e impedire loro il farlo.... non è un nostro compito.
Saluti. 

(Luigi Cerini)

Leggi l'articolo del Corriere... 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 06 Novembre 2012 06:47 )

 

Grandi opere: Monti favorisce i costruttori con il credito d’imposta


da: http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2012/11/g
randi-opere-monti-favorisce-i-costruttori-con-il-credito-dimposta/
 

nov 15, 2012 

La norma sul credito d’imposta, ripresa dall’attuale governo nel recente “decreto sviluppo” rappresenta  un grandissimo favore ai costruttori di grandi opere.

Chi costruisce un’infrastruttura avrà diritto a un credito d’imposta fino al 50 per cento del valore dell’opera (cioè il contribuente pagherà fino al 50 per cento del valore dell’opera) se sarà dimostrata “la non sostenibilità del piano economico finanziario”. E se non bastasse, interverrebbe un “contributo pubblico a fondo perduto”.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 23 Novembre 2012 07:25 )

Leggi tutto...

 

Mostra fotografica "La collina che vogliamo" . Inaugurata venerdì 26 ottobre, all'Ass. Il Tuo Parco di Torino


La mostra si può vedere c/o ASSOCIAZIONE “Il Tuo Parco” in Viale Michelotti 166, 10132 – Torino  (C.so Casale 211 sui navigatori)
Tutti i GIOVEDI' dalle ore  9.00 alle 12.00 e dalle 16.30 alle 19 e nelle altre giornate di apertura dell'Associazione.
Per info:  http://www.iltuoparco.it/dove_siamo/ 
 



Inaugurata la mostra fotografica

Venerdì 26 Ottobre 2012 dalle ore 19.00

Inaugurazione della Mostra Fotografica
“La collina che vogliamo. Immagini dei luoghi che sono minacciati dalla tangenziale Est di Torino”

A cura del Coordinamento NoTangEst www.notangest.135.it
Di autori vari.

L’inaugurazione avrà luogo c/o ASSOCIAZIONE “Il Tuo Parco”
Viale Michelotti 166, 10132 – Torino > C.so Casale 211 sui navigatori

L’occasione sarà allietata da apericena a buffet ad offerta libera
E' gradita la prenotazione tel 011 9407713 - 011 9423906

Per info sul luogo e sull’Associazione: http://www.iltuoparco.it/dove_siamo/

Anteprima di alcune immagini della mostra....

http://youtu.be/5VpL228xxBc


 

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 14 Marzo 2013 07:30 )

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 25

Banner
Banner
breve cronistoria..
Banner
Ultime simulazioni foto


Get the Flash Player to see this player.

time2online Joomla Extensions: Simple Video Flash Player Module
Banner
Banner
La bellezza da "i cento passi"


Get the Flash Player to see this player.

time2online Joomla Extensions: Simple Video Flash Player Module
Come progettano la tangest
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Chi è online
 6 visitatori online
Cerca